L'Associazione Apertamente, senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e diffondere i valori e la cultura del riformismo, i valori della giustizia sociale e delle libertà civili. Nel solco della storia e della cultura del socialismo democratico e del liberalismo, l'Associazione si propone di affrontare i diversi temi politici, economici e sociali, attraverso il metodo dell'analisi e della discussione. L'Associazione si propone di realizzare occasioni pubbliche di incontro e dibattito al fine di diffondere e radicare nella società un approccio intellettuale concreto ed oggettivo nell'analisi dei problemi del mondo contemporaneo, con particolare riguardo alla realtà locale/regionale.
26 Agosto 2020

E siamo ancora tutti presenti

di Pino Roveredo del 26/8/2020 Molti anni fa mia madre e mio padre se ne sono andati in quindici giorni, ma i loro funerali non sono riusciti a sancire una divisione. Loro sono sempre qui davanti a me, vivi, presenti, con gli occhi negl’occhi, io a contargli le rughe che ho disegnato sul loro viso, e loro ad apprendere quello che si sono persi. Sono crollati i muri, è morto il comunismo, mentre scintille fasciste si accendono, e la maledizione […]
26 Agosto 2020

Migrantes

di Andrea Bellavite del 26/8/2020 Si è parlato molto, nelle ultime settimane, della questione dei minori stranieri non accompagnati che sempre più numerosi giungono nel territorio della regione Friuli-Venezia Giulia. Ricordando che per legge essi vengono affidati praticamente al Sindaco del Comune nel quale vengono rintracciati, ci si può domandare se gli enti locali sono in grado di poter sopperire alle necessità di un numero crescente di nuovi arrivati. Prima di approfondire la questione, tecnicamente e politicamente, c’è da rispondere a […]
26 Agosto 2020

(Forse) ne usciremo “migliorabili”, nonostante tutto

di Davide Strukelj del 26/8/2020 Mio nonno ripeteva sempre: “ogni scuola costa soldi”. Naturalmente significa che imparare costa sacrifici… O forse, più correttamente, che guadagnarsi la possibilità di imparare costa sacrifici. Purtroppo non posso più chiedergli quale delle due interpretazioni sia la più corretta, quindi non mi resta che ipotizzare. Oggi, a causa del cosiddetto COVID-19, viviamo un’esperienza collettiva di dimensioni planetarie (o quasi) che secondo molti dovrebbe cambiarci e possibilmente renderci migliori. Cioè dovremmo imparare qualcosa, magari da applicare […]
26 Agosto 2020

La pandemia, la scienza e il libero arbitrio

di Slavoj Žižek da Internazionale del 22/8/2020 Una manifestazione contro le restrizioni per contenere la diffusione del covid-19 a Berlino, Germania, 1 agosto 2020. (Christoph Soeder, Dpa/Picture Alliance via Getty Images) 22 agosto 2020 10:02 Fino a oggi alcuni di noi – non solo i vecchi sinistrorsi – si sono aggrappati disperatamente alla speranza che i paesi in qualche misura più legati al socialismo stessero contenendo meglio l’epidemia: non solo paesi dove il Partito comunista mantiene il potere come la […]
26 Agosto 2020

Sul (non) conoscere il futuro: previsione, legittimazione e crisi jugoslava

di Jana Baćević da BalcaniCaucaso.org del 19/08/2020 Perché gli scienziati sociali non sono riusciti a capire con anticipo che si rischiava la fine violenta della Jugoslavia? E cosa tutto questo può insegnarci per interpretare il nostro presente? (Pubblicato originariamente da thedisorderofthings.com il 3 luglio 2020) “Non sai come inizia una guerra! Soprattutto una guerra civile… finché non comincia”. Questa frase, pronunciata da Srbijanka Turajlić, la protagonista principale del documentario di Mila Turajlić The Other Side of Everything, riassume il mio […]
2 Agosto 2020

A quarant’anni dalla strage di Bologna

di Gianni Oliva del 2/8/2020 2 agosto 1980, alle 10.25 un boato sconvolge la stazione ferroviaria di Bologna: una valigetta con un ordigno a tempo (23 kg di esplosivo, una miscela di tritolo, T4 e nitroglicerina), scoppia causando il crollo dell’ala ovest dell’edificio, mentre l’onda d’urto investe il treno Adria Express, fermo sul primo binario, e distrugge 30 metri di pensilina. Il 2 agosto è sabato, fine settimana del grande esodo: in un’epoca in cui le ferie sono ancora concentrate […]
30 Luglio 2020

Se ne parla poco e il risultato pare scontato

di Paolo Polli del 30/7/2020 Il 20 e 21 settembre 2020 si voterà per il Referendum sul taglio dei parlamentari: referendum popolare confermativo relativo all’approvazione del testo della legge costituzionale recante Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari.  Vediamo cosa dicono nel dettaglio gli articoli che saremo chiamati a modificare. Articolo 56. La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto. Il numero dei deputati è di seicentotrenta, dodici dei […]
30 Luglio 2020

Quando Basaglia arrivò a Gorizia

di Alessandro Saullo del 30/7/2020 Franco Basaglia è stato un grande riformatore della salute mentale, in Italia e non solo. Al di là del fondamentale contributo per la storia della psichiatria, il suo lavoro è parte di quell’ampio movimento per i diritti civili che si è affermato in Italia e nel mondo nel corso degli anni ’60 e ‘70. I quaranta anni dalla sua scomparsa, risalente all’agosto del 1980, sono l’occasione per proporre una riflessione storica e culturale su quei […]
30 Luglio 2020

Statuto dei lavoratori

di Gianfranco Valenta del 30/7/2020 Sono passati 50 anni dalla promulgazione della legge 300/70 meglio conosciuta come statuto dei lavoratori. L’anniversario cade in un momento in cui il contesto economico  del nostro Paese, già da molto tempo in difficoltà, si è aggravato con il sopravvenire del corona virus i cui effetti negativi non sono ancora visibili in tutta la loro drammaticità. E’ bene ricordare che, nonostante il primo articolo della Costituzione stabilisca che la nostra nazione è fondata sul lavoro, […]
30 Luglio 2020

Nonturismo a Ussita (Marche)

Di Andrea Bellavite del 30/7/2020 Una viandante giunge ad Aiello, prima tappa dell’Iter aquileiense, bell’itinerario di dieci giorni a piedi, da Aquileia al Monte Lussari. Conosce chi scrive queste note e dopo qualche mese lo invita ad Ancona, a parlare, in un affollato e avvincente festival, della bellezza del camminare. A cena gli viene presentata l’esperienza della costruzione collettiva di guide nonturistiche, iniziata un paio d’anni prima. Al suo entusiasmo risponde la delusione di non aver ancora trovato un editore […]

Un milione e 20,564 persone hanno visitato questo sito