L'Associazione Apertamente, senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e diffondere i valori e la cultura del riformismo, i valori della giustizia sociale e delle libertà civili. Nel solco della storia e della cultura del socialismo democratico e del liberalismo, l'Associazione si propone di affrontare i diversi temi politici, economici e sociali, attraverso il metodo dell'analisi e della discussione. L'Associazione si propone di realizzare occasioni pubbliche di incontro e dibattito al fine di diffondere e radicare nella società un approccio intellettuale concreto ed oggettivo nell'analisi dei problemi del mondo contemporaneo, con particolare riguardo alla realtà locale/regionale.
24 Maggio 2020

Le rose di Gorizia

di Adriano Ossola del 24/5/2020 – Le rose? Confesso il mio amore incondizionato. Non sono un esperto botanico, da profano sono affascinato dalla loro perfezione estetica e questo mi basta. Il fascino che sprigionano su di me, insieme al loro tenue profumo, ha motivazioni ignote a me stesso e si ramifica imperscrutabile nel mio animo come le candide geometrie di un roseto multicolore. Il loro nome evoca magicamente profumi sensuali: “Cosa c’è in un nome? Ciò che chiamiamo rosa, anche […]
24 Maggio 2020

AAA cercasi nemico (urgentemente)

di Davide Strukelj del 20/05/2020 – Dopo diversi mesi di pandemia la narrazione quotidiana e la chiacchiera comune ci hanno abituato ad un nuovo gergo, fatto di parole che non conoscevamo, termini presi in prestito dalla scienza, modi di dire dei quali ci eravamo dimenticati e nozioni di biologia, medicina e virologia che non sapevamo neanche esistessero. Tra questi la metafora della guerra ha pervaso il quotidiano resoconto della COVID-19 di volta in volta individuando eserciti, armi, strategie, bollettini, eroi […]
24 Maggio 2020

Il difficile viene dopo: isolamento e rischio di esclusione

di Chiara Volpato da ItalianiEuropei del 20/5/2020 – La fase iniziale di un’emergenza come quella provocata dal Coronavi­rus è la più difficile dal punto di vista delle urgenze da affrontare, ma è anche, paradossalmente, la più semplice dal punto di vista sociale. Perché in questa fase un gruppo, guidato dalla percezione di essere unito da un destino comune, ritrova coesione e si mette all’opera per fronteggiare l’emergenza, accantonando divisioni e conflitti; in tale fase aumentano i sentimenti di empatia per […]
24 Maggio 2020

La pandemia e l’Italia delle Signorie

di Stefano Pizzin del 24/05/2020 – Qualcuno ricorderà il film “Non ci resta che piangere” con Massimo Troisi e Roberto Benigni: a un certo punto i due protagonisti, piombati dai giorni nostri nel 1400, quasi 1500, vengono fermati in continuazione da un gabelliere che, intima loro di fermarsi al confine tra Stati, signorie e contee, e gli chiede, ogni volta, un fiorino, per poter proseguire. Proprio quelle scene mi sono tornate in mete durante l’emergenza Covid-19, mentre lo Stato, le […]
24 Maggio 2020

Love Yourself

di Alessandro Mezzena Lona del 24/05/2020 – France è fuggita quando le ha detto: “Ti amo” Tanto arrabbiata da urlare: “Odio gli uomini”. Alcune sere dopo l’ha vista scopare in macchina con il suo capo. L’arrivederci di Brus sembrava sincero. Era la vigilia di Natale del 2017. Prometteva “a prestissimo”. Da allora non ha più risposto ai messaggi. Deli tremava mentre gli sussurrava: “Sei un amico”. Lui aveva appena finito di riscriverle il romanzo di debutto. Quello che, adesso, sta […]
24 Maggio 2020

Sarajevo, la messa per Bleiburg

di Ahmed Burić da Osservatorio Balcani Caucaso del 19/05/2020 — Il 16 maggio si è tenuta nella capitale della Bosnia Erzegovina una messa, officiata dal cardinale Vinko Puljić, per la commemorazione delle vittime del massacro di Bleiburg. Centinaia di sarajevesi sono scesi in piazza in nome dell’antifascismo e per denunciare la commistione tra chiesa e politica Un’immagine dice più di mille parole. Sabato 16 maggio a Sarajevo si sono svolte contemporaneamente due manifestazioni di segno opposto. Nella cattedrale di Sarajevo […]
16 Maggio 2020

75 anni di Primorski Dnevnik

di Aleš  Waltritsch del 16/5/2020 – Si doveva fare! Bisognava contrastare l’invasione nazifascista, tenere alto il morale, far sentire alla popolazione la presenza e la costanza della lotta partigiana, difendere e diffondere i valori di fratellanza, uguaglianza e libertà. E si doveva tener viva la propria lingua, sottomessa da vent’anni di tirannia fascista. Fu anche questa la missione del Partizanski dnevnik, quotidiano partigiano nato nel novembre 1943 e stampato in clandestinità nell’Europa occupata nei boschi non lontano da Gorizia, precursore […]
16 Maggio 2020

Giustizia

di Riccardo Cattarini del 16/5/2020 – Forse a molti, in tempi in cui, i nostri pensieri, le nostre preoccupazioni, persino le nostre speranze sono monopolizzati dalla terribile pandemia che ci ha colpito, parlare di giustizia penale, per arrivare a quell’argomento negletto che sono nel nostro Paese le prigioni, può sembrare un modo un poco eccentrico di profittare del tempo e della pazienza dei lettori. Roba da “zecche rosse” buoniste, insomma, che si preoccupano di cose desuete come i diritti degli […]
16 Maggio 2020

Capire la Bosnia ed Erzegovina

di Cathie Carmichael Bottega Errante del 16/5/2020 – La Bosnia Erzegovina è un paese straordinario e bellissimo: un luogo degli estremi per i suoi paesaggi, le sue personalità e la sua storia. Le sue stupefacenti bellezze naturali potrebbero attirare turisti a frotte, malgrado le devastazioni arrecate dalla guerra civile degli anni Novanta. Comprende zone climatiche e stili di vita orientali e occidentali. Nel Livanjsko polje, una vallata dal fondo quasi completamente pianeggiante in cui pascolano i cavalli, scorre un sorprendente […]
16 Maggio 2020

Senza soldi, risorse e speranze. Storia di Henry Miller

di Paolo Medeossi del 16/5/2020 – Rileggendo lo scrittore americano a 40 anni dalla morte. Scrisse: “Non ho soldi, né risorse, né speranze. Sono l’uomo più felice del mondo”. Sembra detto e pensato ieri o l’altro ieri, o domani, da un ottimista oltre misura. Invece sono parole di novant’anni fa e dintorni. Allora ci si può incuriosire a un simile personaggio, nei cui testi probabilmente è annidato qualcosa che ci riguarda da vicino, pur lui non conoscendo noi e l’epoca […]

Un milione e 3,824 persone hanno visitato questo sito