15 Maggio 2020

La disuguaglianza è politica

di Alfio Mastropaolo da Sbilanciamoci del 5/12/2019 – Specchio della diseguaglianza economica è quella politica, anche dall’abbandono dei partiti, in particolare di sinistra, ormai dediti alla rappresentanza occasionale, dell’attività di fidelizzazione degli elettori, e manutenzione democratica. Alle radici del populismo, ma anche dei “gilet jaunes” e delle sardine. Da qualche anno a questa parte – era ora! – il tema della disuguaglianza socioeconomica è tornato all’ordine del giorno. Si è accumulata una letteratura imponente, su cui internazionalmente spicca il contributo […]
15 Maggio 2020

Gadi Luzzatto: non si parli di Shoah e di Memoria solo a gennaio

di Maria Luisa Vincenzoni da Striscia Rossa del 26/1/2020 – Gadi Luzzatto Voghera, storico, già docente all’università Ca’ Foscari di Venezia e alla Boston University, è il direttore della Fondazione Centro documentazione ebraica di Milano. Questa istituzione, che ora opera in una partnership internazionale con il Mémorial de la Shoah di Parigi e la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, è un istituto culturale indipendente. Già nel 1957 la Federazione giovanile ebraica la costituì per “la ricerca e l’archiviazione di […]
15 Maggio 2020

Vademecum dell’Istituto per la storia del movimento di liberazione per il giorno del ricordo, un commento.

di Marco Puppini da Storia Storie PN del 2/2/2020 – Avevo scritto nei mesi scorsi alcuni spunti di riflessione sul Vademecum su foibe ed esodo pubblicato dall’Istituto Regionale per la Storia del movimento di Liberazione in occasione della Giornata del Ricordo 2019. In rapporto ai tanti orrori storiografici e speculazioni politiche uscite in passato e che continuano ad uscire sui media su questo tema, il Vademecum mi era sembrato un’opera che cercava di fondare un discorso su basi scientifiche e […]
15 Maggio 2020

Memorie, ricordi e vicende irrisolte

di Davide Strukelj del 11/2/2020 – La sede romana del CONI è un grande palazzo color mattone dalla pianta a forma di H. La costruzione si affaccia sul fiume proprio dove si congiungono i lungotevere Cadorna e Diaz, che come noto sono due generali della prima guerra mondiale nominati contemporaneamente Marescialli d’Italia agli inizi del III anno dell’E.F., ovvero nel novembre del 1924. In quel punto è possibile attraversare il Tevere passando il ponte Duca d’Aosta, inaugurato nel 1936 ed […]