2 Giugno 2020

Editoriale

di Paolo Polli del 2/6/2020 Dopo un lungo periodo protetto, quasi di isolamento, necessario per affrontare e,auspicabilmente, fermare il contagio, cerchiamo di ripartire. C’è ancora tanto timore per il futuro, per coloro che devono contare sugli ammortizzatori sociali e sull’assistenza, per l’economia che già prima soffriva, per il lavoro fermo o che manca, per le tante piccole imprese commerciali e artigiane che vivono la drammaticità del momento, per le scuole e le attività culturali ferme e per la nostra vita […]
2 Giugno 2020

Friuli Venezia Giulia: tra confini e fiducia

di Loredana Panariti del 2/6/2020 La parola confine, almeno in Europa, continua ad avere il suo significato di delimitazione, demarcazione, divisione, ma ci siamo presto abituati alla possibilità, almeno per noi cittadini dei paesi dell’Unione in Schengen, di superare quelle linee senza troppe difficoltà. Passeggiare sui sentieri del Carso e passare in Slovenia, o viceversa. Felici di poter ripercorrere senza problemi le vecchie strade che nel passato più recente non erano state utilizzate o, almeno, non erano state utilizzate legalmente. […]
2 Giugno 2020

Un territorio fragile

di Thomas Casotto del 2/6/2020 La fotografia di un territorio fragile, che ancora non si era ripreso dalla crisi devastante del 2008, si fa ancora più preoccupante dopo la crisi dovuta al Covid 19. Le innumerevoli chiusure di aziende grandi e importanti del territorio, come Carraro, Detroit, Eaton, solo per citare le più grandi e conosciute nel manifatturiero, hanno certamente lasciato il segno. Analogamente le difficoltà di un territorio troppo spesso apparso isolato e quasi legato da una mono committenza […]
2 Giugno 2020

La Via (Pot)

di Nejc Zaplotnik, recensione al libro di Andrea Bellavite del 2/06/2020 I libri dedicati alla montagna e all’alpinismo sono innumerevoli. Alcuni sono molto tecnici, descrivendo minuziosamente percorsi e imprese avvincenti. Altri approfondiscono i temi relativi al paesaggio e alla bellezza della Natura. Altri ancora sottolineano le vicende umane collegate ai monti, le esperienze interiori dello scalatore ma anche la vita difficile di chi cerca il proprio sostentamento in luoghi impervi e lontani dalla cosiddetta “civiltà”. Gli esempi sono talmente tanti, […]