23 Giugno 2020

L’Europa e il passato coloniale: la memoria che manca

di Lorenzo Ferrari da Osservatorio Balcani Caucaso del 26/3/2020 Benché sia stato un fenomeno distintamente europeo, il colonialismo continua a essere ricordato quasi solo a livello nazionale. Una risoluzione del Parlamento europeo potrebbe ora contribuire a farlo entrare nello spazio europeo della memoria Agli occhi di chi vive nel resto del mondo, c’è almeno una cosa che accomuna gli europei: l’essere stati, per secoli, colonizzatori di altre terre. Dai massacri dei conquistadores alle scoperte di James Cook, dal vicereame dell’India […]
8 Luglio 2020

All the Time in the World e la presidenza tedesca UE.

di Cosimo Risi del 8/7/2020 “We have all the time in the world / Just for love / Nothing more, nothing less”. Louis Armstrong cantava l’inno all’ottimismo  con l’inconfondibile accompagnamento della tromba.             Il programma della presidenza tedesca del Consiglio è un inno all’ottimismo della volontà politica dopo il pessimismo dell’intelligenza finanziaria. Nella crisi 2008 – 13 il dogma dell’austerità di bilancio promanava da Berlino per invadere il continente a danno degli stati membri più esposti. Circoli influenti ipotizzavano se […]
28 Ottobre 2020

Il travaglio d’Europa nel Mediterraneo

di Cosimo Risi del 28/10/2020 Le buone notizie si alternano alle cattive. Il cittadino europeo, già preso nella morsa della pandemia, vorrebbe tirare un sospiro di sollievo e non sempre può. La Francia ha appena denunciato il separatismo islamista che il ragazzo ceceno, accolto probabilmente dopo la “soluzione finale” decretata da Mosca in Cecenia, uccide e decapita l’insegnante Paty. Due eventi contraddittori che connotano la stessa situazione: la difficile convivenza con culture alloctone sotto il cappello della legalità repubblicana.             […]
28 Ottobre 2020

La quadratura del cerchio

di Paolo Polli del 28/10/2020 Come si temeva e dopo l’allentamento fisiologico, a volte colpevole, dell’estate, la pandemia ha ripreso con vigore a mordere e questa volta è l’Europa intera a pagare il dazio più salato. La primavera ci ha insegnato molto ma solamente il vaccino ci permetterà il ritorno a una normalità che comunque non potrà più essere quella che conoscevamo. Si va avanti, in Italia come nel resto d’Europa, cercando di garantire la salute dei cittadini, la produttività […]