Apertamente

di Lucio Caracciolo - RUBRICA IL PUNTO. La fine del regime di Gheddafi segna l'inizio della vera lotta per il potere in Libia. (articolo pubblicato su la Repubblica il 23/8/2011). La fine del regime di Gheddafi segna l'inizio della vera lotta per il potere in Libia. La liquidazione del despota era il punto di fusione delle molte anime della ribellione. Ora si tratta di stabilire chi e cosa succederà al duce libico. Operazione non rapida e certamente sanguinosa: pur privato delle leve del potere, Gheddafi non sembra disposto a sgombrare il campo senza incendiarlo, ricorrendo ovunque possibile all'arma estrema della guerriglia. Il regime non può più governare la Libia, ma non rinuncia a distruggerla.

Continua a leggere

News - Notizie

di ILVO DIAMANTI - La normalizzazione della Lega e del suo leader si è completata. E il declino del Pdl ha colpito anche il Carroccio. Per diverse ragioni, a partire dalla crisi economica. Eppure difficilmente Bossi potrà essere messo da parte. IL PASSAGGIO di Bossi in Cadore, per festeggiare il compleanno dell'amico Tremonti, insieme a Calderoli, è durato poco. Qualche giorno appena. Per l'incalzare della crisi, ma soprattutto, per paura dei fischi, delle proteste e dei contestatori. Così, niente interviste e niente conferenze stampa.

Continua a leggere

News - Notizie

Da www.perlapace.it - Giovedì 23 giugno, la Marcia Perugia-Assisi comincia da Sidi Bouzid, la città tunisina dov’è scoppiata la rivoluzione araba, la città di Mohamed Bouazizi, il giovane ambulante che si è dato fuoco per protestare contro anni di abusi e umiliazioni e che ha finito per cambiare la storia dell’intero mondo arabo. Quel giorno, una carovana di giovani tunisini percorrerà la strada che da Sidi Bouzid porta a Tunisi dove ci sarà il passaggio di testimone alla Tavola della pace.

Continua a leggere

News - Notizie

L'embargo sui beni importati dalla Serbia, i tentativi della autorità di Pristina di riprendere il controllo dei punti di confine nel Kosovo del nord, i negoziati con Belgrado. Come i kosovari guardano al nord del Paese. Non si mangiano più i biscotti Plazma. E' così che la maggioranza dei cittadini del Kosovo spiega le conseguenze dell'embargo sull'importazione di prodotti dalla Serbia. E se sono in molti a ritenere che il gusto unico dei Plazma, uno dei prodotti serbi più famosi nella regione e oltre, non possa essere rimpiazzato, un'azienda di Prizren va controcorrente. Ed ha già immesso sul mercato dei biscotti simili ai Plazma, accompagnando il tutto da una vigorosa campagna pubblicitaria.

Continua a leggere

News - Notizie

Da tutto ciò che accade emerge l'estrema debolezza della politica. Stiamo attenti, quel che ormai si intravede dietro le ondate speculative e dietro la sconfitta di Obama è il vuoto pauroso della politica anche a livello mondiale; il che spiega questo misto di angoscia e di impotenza, questo timore di una possibile catastrofe che domina gli animi. E' la democrazia parlamentare che viene in discussione.  Spero di non sbagliare, ma c'è sul tappeto un qualcosa di più ampio e più complesso della «questione morale», compreso il cinismo dell'attacco contro il Pd, con tutto lo strumentalismo e il non vero che sappiamo. Detto questo, il Pd (dopo tutto il solo che osa chiamarsi partito) ha il dovere di misurarsi con questa grande sfida, se vuole dare corpo alla sua missione di partito della nazione. E' vero che siamo già diventati una grande forza senza la quale non sono possibili schieramenti e alternative democratiche. Ma le sfide reali da affrontare sono molto grandi.

Continua a leggere

News - Notizie

di Orazio Carabini - "Per anni mi hanno dipinto come un vampiro, promettendo di abbassare le tasse. Invece hanno portato il Paese allo sfascio senza capire niente di quello che stava succedendo. E ancora adesso vanno a tentoni". L'ex ministro Vincenzo Visco si toglie qualche sassolino dalle scarpe. L'hanno fatta franca un'altra volta. Gli evasori fiscali, una categoria che sembra esistere solo nelle statistiche, non parteciperanno al grande sforzo di solidarietà cui gli italiani sono chiamati dal governo Berlusconi per salvare la Patria. Solo pochi di loro, in prevalenza notai e farmacisti, cadranno nella trappola del contributo straordinario (5 per cento del reddito dichiarato tra 90 mila e 150 mila euro e 10 per cento oltre i 150 mila euro). Per il resto niente di nuovo sotto al sole: professionisti, commercianti e artigiani possono continuare a godersela come prima.

Continua a leggere

News - Notizie

Domenica 25 settembre 2011 si svolgerà la Marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza dei popoli.  La Marcia si terrà a cinquant’anni dalla prima Perugia-Assisi organizzata, con lo stesso slogan, da Aldo Capitini il 24 settembre 1961. La Marcia partirà dai Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00 e arriverà alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove si svolgerà la manifestazione conclusiva. Chi non può percorrere l’intero itinerario potrà unirsi al corteo partendo da Santa Maria degli Angeli o raggiungendo direttamente la Rocca di Assisi.

Continua a leggere

News - Notizie

DODICESIMA TAPPA di PAOLO RUMIZ - Da villa Landolfi, Paolo Rumiz, sente il richiamo del capoluogo abruzzese. Per la prima volta si reca nella città devastata dal sisma di due anni fa. "A far morire l'Aquila - racconta il cronista - non era stato tanto lo scossone del 2009 quanto la distruzione della memoria pastorale. Ed era tremendo constatare che la liquidazione delle vecchie pietre si era consumata proprio là dove queste sembravano aver celebrato la loro massima capacità di persistenza"
Fu davanti al cancello sbarrato di villa Landolfi, a Pico Farnese, che sentii il richiamo dell'Aquila. La casa degli spiriti, gli arcani manoscritti del poeta degli abbandoni, e quella luna ciociara color pergamena: tutto mi ordinava di andare alla città perduta. Erano due anni - dal giorno del terremoto - che ci giravo attorno senza passare la linea d'ombra e solo allora mi accorsi che quel gran viaggiare alle ricerca delle dimore del vento altro non era che un preludio dell'indicibile, nel cuore del Paese. Il centro dell'Aquila era il centro della storia, ma io non c'ero mai stato, né prima né dopo che la Terra aveva tuonato dal Profondo. Era tempo di strappare il sipario, ma ero intimidito da quel bastione dai lunghi inverni.

Continua a leggere

News - Notizie

di Claudio Sardo - La goffa marcia indietro del governo Berlusconi, che sotto la pressione dell'Europa e dei mercati ha deciso di anticipare al biennio 2012-2013 la manovra di 24 miliardi prevista dalla delega assistenziale e fiscale, purtroppo non sarà sufficiente a mettere l'Italia in sicurezza. Sia chiaro, nessuna persona responsabile può, in un momento così drammatico, giocare contro il Paese indulgendo al tanto peggio tanto meglio. Ma proprio per questo è ancor più doveroso rilevare che l'auto-smentita di Berlusconi - il quale mercoledì in Parlamento aveva confermato il pareggio di bilancio nel 2014 e poi giovedì aveva prospettato un rinvio per ferie fino a settembre - non ha nulla a che vedere con la discontinuità invocata dalle parti sociali.

Continua a leggere

News - Notizie

di Giorgio Arfaras - Il salvataggio della Grecia rispecchia la versione edulcorata del capitalismo che di questi tempi va per la maggiore: chi sbaglia a investire non paga di tasca sua. Ci pensano Banca centrale europea, Fmi e ricchi dell'area euro. Atene può tornare a essere competitiva? Immaginate che tutti seguano il codice della strada. Tutti vanno piano, nessuno beve, tutti si fermano prima delle strisce pedonali, nonché controllano le gomme, i freni, ecc. Bene: non vi sarebbero incidenti. È da notare che secondo il codice della strada ognuno è responsabile per quel che fa.

Continua a leggere

News - Notizie

Altri articoli...

Pagina 114 di 122

114

Quale orizzonte per la sinistra

Indagine SWG per Apertamente

Scarica l'indagine >>>

Galleria fotografica

Consigliati

Guardare al futuro. La politica contro l’inerzia della crisi

Guardare al futuro. La politica contro l’inerzia della crisi
di Franklin D. Roosevelt - a cura di Giuseppe Amari e Maria Paola Del Rossi; prefazione di James K. Galbraith; Roma: Castelvecchi Editore, p. 340.

La nube di vapore

La nube di vapore
di Mario Faraone - Il volume La nube di vapore raccoglie una scelta dei contributi presentati in occasione delle due giornate di studio organizzate dall’associazione Apertamente di Monfalcone, ovvero Integrazione, nuovo confine? (2 ottobre 2010) e...

La Brigata d’Assalto “Triestina” nella Zona di Operazioni Litorale Adriatico Una storia militare 1943 – 1945

La Brigata d’Assalto “Triestina” nella Zona di Operazioni Litorale Adriatico Una storia militare 1943 – 1945
di Enrico Cernigoi - Il libro, dedicato alla storia della Brigata d’Assalto Triestina, ne analizza l’aspetto militare tralasciando ogni riferimento politico già ampiamente analizzato dalla storiografia locale e nazionale. La storia della Brigata...

Contro il fascismo oltre ogni frontiera

Contro il fascismo oltre ogni frontiera
di Marco Puppini - Questo libro di Nerina Fontanot, Anna Digiannantonio e Marco Puppini racconta l’avventura umana e politica straordinaria della famiglia Fontanot, avventura che si svolge attraverso mezza Europa dai primi anni del Novecento sino alla...

Aleksandrinke o les goriciens

Aleksandrinke o les goriciens
di Maria Pia Monteduro da Vespertilla - Inserito nell’interessante collana di gialli I luoghi del delitto, grazie alla quale “i lettori possono indagare aspetti sconosciuti di città notissime o di intere regioni”, il romanzo di Elena De Vecchi...

Di condizione precaria

Di condizione precaria
Nel corso di appena un ventennio il termine precarietà ha assunto una rilevanza
davvero significativa all’interno delle ricerche, delle analisi e delle teorizzazioni
delle scienze sociali.

Chi ha rubato il confine?

Chi ha rubato il confine?
Video - MAURO MANZIN è nato a Trieste nel 1960. Giornalista de Il Piccolo si occupa da oltre vent’anni di Balcani ed Europa dell’est. Ha pubblicato...

Tra padri e figli

Tra padri e figli
Franco Belci, attualmente segretario generale della Cgil del Friuli Venezia Giulia, è padre di due figli con i quali intesse in questo libro un intenso colloquio. Figlio di Corrado, parlamentare della Democrazia...

Il jihadista della porta accanto

Il jihadista della porta accanto
di Fouad Allam Khaled - Che cos'è l'ISIS e cosa si nasconde dietro la proclamazione del "Nuovo Califfato Globale"? Dove ci porterà il jihad lanciato contro l'Occidente che in pochi mesi...

Office at night

Office at night
di Guido Salvini - “Office at night. Appunti non ortodossi di un giudice” è il libro del giudice Guido Salvini ricco di riflessioni e scritti  pensati “quasi sempre a tarda sera nel Palazzo ormai deserto”....

Doppio livello. Come si organizza la destabilizzazione in Italia

Doppio livello. Come si organizza la destabilizzazione in Italia
di Stefania Limiti - L'Italia e un paese sempre in cerca della verità, incapace di fare i conti col proprio passato. Il doppio livello non è la fotografia di una mente diabolica che avrebbe deciso i destini del nostro...

Ulderico e il figlio irrequieto

Ulderico e il figlio irrequieto
Dopo aver sfogliato gli album dei reportage africani di UldericoBressan, giovane ufficiale, serio eimpeccabile nella bella divisa biancae ascoltato i tanti racconti del figlio Carlo

Il nuovo Jihadismo in Nord Africa e nel Sahel

Il nuovo Jihadismo in Nord Africa e nel Sahel
A cura dell’ISPI (Istituto per gli Studi Politica Internazionale)

Le nostre parole

Le nostre parole
di Matteo Orfini - Rompere i paradigmi, ricostruire un linguaggio, il suo linguaggio: questa è la priorità della sinistra, se vuole "tornare avanti", se vuole ricominciare ad essere forza di cambiamento, di fronte...

Il signore del sorriso

Il signore del sorriso
Un racconto travolgente quanto la cavalcata che ha portato in trionfo il personaggio a cui è liberamente ispirato: Silvio Berlusconi. Tra realtà e finzione, l’ironia dell’autrice intesse una storia che si muove al passo di un destino predestinato,...

Il rumore dei morti

Il rumore dei morti
«Nel silenzio profondo, il rumore dei morti – a saperlo ascoltare – diventa musica. I morti hanno fretta più dei vivi che giustizia sia fatta e di andare… dove devono andare». La frase del professor Federico Gerace, protagonista di questo...

L'Orient Express di Dos Passos

L'Orient Express di Dos Passos
Ai luoghi e ai popoli che incontra Dos Passos guarda sempre attraverso la sua lente di viaggiatore occidentale. Non gli è estranea una visione “orientalista”. Tuttavia il libro "Orient Express" offre un ritratto prezioso sia degli osservati che...

La via dei conventi

La via dei conventi
Non un libro sul turismo religioso ma un approfondimento storico sul movimento ustascia in Croazia, prima e durante la Seconda guerra mondiale e sui suoi influssi e riflussi nella Jugoslavia titina. Una ricostruzione fatta sulla base di documenti doplomatici...

Prestiti scaduti

Prestiti scaduti
Sentivo la mancanza di Kostas Charitos. Mi domandavo che ne fosse di lui, se non gli fosse successo qualcosa, proprio come ci capita di pensare per un vecchio amico che non si fa vivo da un po’ di tempo. Ed ecco che è uscito il nuovo romanzo della...

La P2 nei diari segreti di Tina Anselmi

La P2 nei diari segreti di Tina Anselmi
A trent’anni dalla scoperta della P2, per la prima volta disponibili gli appunti segreti di Tina Anselmi, presidente della Commissione parlamentare sulla Loggia segreta, cui erano iscritti militari, agenti dei servizi segreti, parlamentari, ministri,...

La cavalcata dei morti

La cavalcata dei morti
Qualcuno ha bruciato vivo nella sua Mercedes un vecchio magnate della finanza e dell'industria. Forse è stato un ragazzo di banlieu, ma Adamsberg non ci crede. Ha bisogno di prendere tempo. Ed ecco gli arriva, dai boschi della Normandia, un omicidio...

Il memoriale della Repubblica

Il memoriale della Repubblica
«A distanza di oltre trent'anni dal rapimento e dalla morte di Aldo Moro, del cosiddetto memoriale restano duecentoquarantacinque fotocopie, che riproducono gli autografi dell'interrogatorio a cui il prigioniero fu sottoposto dalle Brigate rosse e...

Le stelle che stanno giù

Le stelle che stanno giù
Da una delle più autorevoli giornaliste bosniache, autrice di formidabili reportage per Nazione Indiana e Osservatorio dei Balcani, diciotto cronache, in gran parte inedite.

Metamorfosi etniche

Metamorfosi etniche
Questo libro, tesi di dottorato dell’autore, illustra la storia dei movimenti migratori da e per la Venezia Giulia e le dinamiche di appartenenza nazionale della sua popolazione a partire dallo scoppio della prima guerra mondiale fino al Trattato...
  • 1
  • 2

logo

L'Associazione, senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e diffondere i valori e la cultura del riformismo, i valori della giustizia sociale e delle libertà civili. Nel solco della storia e della cultura del socialismo democratico e del liberalismo, l'Associazione si propone di affrontare i diversi temi politici, economici e sociali, attraverso il metodo dell'analisi e della discussione.
L'Associazione si propone di realizzare occasioni pubbliche di incontro e dibattito al fine di diffondere e radicare nella società un approccio intellettuale concreto ed oggettivo nell'analisi dei problemi del mondo contemporaneo, con particolare riguardo alla realtà locale/regionale.

Array

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information