di Mario Faraone - Il volume La nube di vapore raccoglie una scelta dei contributi presentati in occasione delle due giornate di studio organizzate dall’associazione Apertamente di Monfalcone, ovvero Integrazione, nuovo confine? (2 ottobre 2010) e Integrazione e multiculturalità: Pregiudizi e stereotipi (25 maggio 2012), incontri che hanno suscitato un vivo interesse sia per gli addetti ai lavori che per il pubblico partecipante, perché è apparso chiaro che il tema interculturale va considerato come parte integrante sia di percorsi multidisciplinari di ricerca scientifica e intellettuale, sia del tessuto sociale e culturale della condizione moderna in cui viviamo. Il volume cerca di rispondere a quesiti sempre più urgenti sul fenomeno migratorio presentando in modo uniforme e coordinato i contributi offerti in occasione dei due convegni, e accompagna il lettore in un percorso di riflessioni su temi fondamentali per l’attualità come la migrazione, lo stereotipo e il pregiudizio, un percorso che, pur illustrando la situazione italiana in generale e l’area del Nord-Est in particolare, non le fa risultare come separate dal contesto storico contemporaneo, ma le inquadra in un panorama più generale, nel quale queste stesse tematiche sono state affrontate e vissute già nel passato da altre culture del mondo occidentale.
Ad esempio, è stata presa in esame la secolare condizione coloniale e imperiale britannica soprattutto dall’Età Vittoriana fino al processo di decolonizzazione e di migrazione / ricongiungimento nella seconda metà del Ventesimo secolo; e la complessa e articolata coesistenza di etnie e culture diversissime negli Stati Uniti dal periodo dell’Indipendenza fino ai nostri giorni. L’esame di situazioni di questo genere rende possibile al lettore comprendere come molti dei problemi che la popolazione, l’economia e la politica del nostro paese si stanno trovando a vivere, sono in realtà già stati vissuti (e talvolta, anche se non sempre) risolti da altre culture le quali hanno incontrato problemi simili, reagendo più o meno nello stesso modo di iniziale chiusura e impermeabilità a qualunque penetrazione dell’Altro, barricandosi nel proprio universo cristallizzato e autoreferenziale. Penetrazione che, comunque, a lungo andare c’è stata, e che ha prodotto cambiamenti, adattamenti, trasformazioni, in alcuni casi non immuni da traumi e dolori, ma spesso portatori di nuovi equilibri e nuove realtà dinamiche.
La nube di vapore: saggi e riflessioni su stereotipi, pregiudizi e migrazione è un’offerta di possibili stimoli su cui riflettere ulteriormente, in modo che seppure necessari, stereotipi e pregiudizi non rimangano solo un ostacolo alla conoscenza dell’Altro, ma si trasformino invece in uno strumento ulteriore per tentare di comprendere meglio la sostanza relativa, eterogenea e ricchissima della vita umana.

RokNewsPager - Top Headlines

Array

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information